Lasagni: “Un trittico di sfide per misurare la nostra reale forza”

Si torna in campo dopo la prima sosta per l’attività delle Nazionali e la ripresa presenta subito un tour de force. Tre sfide in sette giorni che, nell’ordine, metteranno di fronte ai gialloblù Tre Fiori, Tre Penne e Virtus.

“Affronteremo tre big del campionato – commenta il tecnico Osca Lasagni -, tre partite in cui dovremo confermare quanto di buono fatto sino ad ora. Nelle prime giornate abbiamo sempre vinto e non abbiamo subito gol. Ora affronteremo tre delle squadre candidate per arrivare in fondo e queste tre partite ci diranno la nostra reale forza. Dovremo continuare a giocare come abbiamo fatto in questo avvio, subendo sempre poco”.

Tre sfide in sette giorni richiederebbero una rotazione delle pedine, cosa che la coperta, al momento corta, non consente di fare.

“Al momento siamo un po’ tirati – spiega il tecnico -. Rinaldi dovrà stare fuori ancora per un mesetto e, come Gasperoni, probabilmente lo rivedremo in campo dopo la sosta invernale. Votino si è fratturato una spalla nell’ultima partita di campionato e rientrerà a dicembre. Lunadei ha accusato un piccolo problema muscolare, che lo ha costretto a saltare l’impegno con la Nazionale; spero di poterlo riavere per la sfida con la Virtus. Assenze a parte, la squadra sta bene, veniamo da buoni risultati e l’entusiasmo è alto. La rosa è abbastanza ampia per sopperire alle defezioni. In questa situazione aumenterà il minutaggio di qualche ragazzo. Mosè Sanchez nell’ultima sfida è partito da titolare, dando ottime risposte. Zulli sta facendo bene, così come Hassan, che quando è subentrato ha sempre fatto il suo. Anche Bonifazi è tornato in campo dopo la lunga squalifica dando buoni segnali, cosa che non era scontata”.

Si parte domani, contro il Tre Fiori (ore 15:00 a Montecchio), che Lasagni ritroverà dopo la vittoria della finale di Coppa Titano del maggio scorso, che lo vedeva seduto in panchina.

“Con il Tre Fiori è sempre una partita tosta – commenta -. È una squadra che ha vinto tanti titoli. Lo scorso anno sono arrivati in finale in Coppa Titano e l’aver perso contro di noi sarà una motivazione in più per fare bene domani. Hanno cambiato un po’ di giocatori, ma la mentalità è sempre la stessa. È una squadra tosta, aggressiva, allenata da un bravo tecnico. Sarà una partita molto combattuta. Noi stiamo giocando bene, ma dobbiamo continuare a migliorare”.