La Fiorita in campo con il Fiorentino ma con la testa già alla Coppa

Ultima sfida di regular season domani sera per La Fiorita. Quella contro il Fiorentino (ore 21:15 a Acquaviva) sarà una partita ininfluente ai fini della classifica, con il primo posto già acquisito con una giornata d’anticipo, all’ultimo secondo della gara con il Pennarossa.

“Raggiungere il primo posto all’ultimo secondo utile dà una bella iniezione di fiducia e una bella carica a livello mentale – spiega il tecnico Oscar Lasagni -. Potevamo anche accontentarci, ma questa squadra ce l’ha nel DNA la fame di vittoria, per questo ha continuato a spingere fino alla fine alla ricerca di una vittoria che meritavamo. Chiudere la regular season al primo posto non era l’obiettivo primario, ma siamo La Fiorita e ci teniamo sempre a fare il massimo. Esserci riusciti, nonostante gli infortuni, è un segnale importante. Sono contento per i ragazzi, dopo una stagione così massacrante. È un premio per i sacrifici che fanno e significa che anche a livello di staff abbiamo lavorato bene. Questo è già motivo di orgoglio, ma il nostro obiettivo è quello di vincere almeno uno dei due titoli in palio. Abbiamo consapevolezza dei nostri mezzi e sappiamo che possiamo puntare a vincere sia in Coppa che in campionato”.

Domani sera il tecnico ricorrerà ad ampio tur over, anche in vista della semifinale d’andata di Coppa Titano, in programma domenica.

“Ci teniamo comunque ad onore l’impegno – spiega il tecnico –, anche se, sia per noi che per i nostri avversari, la partita di domani non dice nulla ai fini della classifica. Non saranno dell’incontro Di Maio, Rinaldi e Amati e dovremo valutare anche Miori. Ricorreremo al turn over anche per preservare i giocatori in diffida e per risparmiare energie in vista della semifinale di Coppa Titano. La testa è già rivolta alla sfida di domenica. Credo che la prima partita sposterà molto gli equilibri in vista del ritorno, per questo cercheremo di spingere forte per cercare di garantirci un vantaggio. Sappiamo che il Fiori è un’ottima squadra e non sarà facile. Noi ci arriviamo in un ottimo periodo dal punto di vista mentale e anche in un buon stato di forma. Grazie al lavoro del nostro preparatore atletico Mimmo Petrocca stiamo decisamente bene fisicamente”.