Guidi: “Partiti con il piede giusto. Contro il Murata possiamo fare un’altra ottima partita”

Lo avevamo lasciato in estate con le mani nei capelli, a disperarsi per il gol mancato nella gara d’andata di Conference League contro il Birkirkara. Questa volta Tommaso Guidi è stato freddo e chirurgico nel realizzare la doppietta che ha dato il ‘la’ alla vittoria per 5-0 sulla Libertas nella giornata d’apertura del campionato sammarinese. Avvio di stagione subito convincente per il ventitreenne attaccante gialloblù.

“Sono molto contento di aver segnato i due gol e di aver dato il mio contributo alla squadra – spiega -. Essere partiti bene è un segnale importante, per di più con un’ottima prestazione e cinque gol segnati. Non era scontato, la Libertas ha un buon organico. Dopo i cambiamenti che ci sono stati in estate abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo. Abbiamo accolto i nuovi arrivati come se fossero stati da sempre con noi e questo credo che faccia la differenza. Abbiamo dimostrato di essere un gruppo non solo a parole ma anche con i fatti”.

La forza del gruppo era emersa chiaramente anche nella sfida di Supercoppa, vinta in rimonta dopo essere andati due volte sotto nel risultato.

“Abbiamo dimostrato chiaramente che nei momenti di difficoltà riusciamo sempre ad uscirne fuori – dice l’attaccante -. Questa è la nostra arma migliore. Stiamo andando forte, sia in allenamento che in partita. Sono convinto che anche domenica potremo fare un’altra ottima gara”.

Domani alle 15:00 gli uomini di Lasagni affronteranno il Murata a Fiorentino.

“Una squadra ostica, ignorante – dice Guidi -. Lo scorso anno ci hanno messo sempre in difficoltà quando li abbiamo incontrati. Hanno perso forse qualche giocatore importante, ma restano una bella squadra, non facile da battere. Sarà una bella partita. Noi siamo preparati ed entreremo in campo con un solo obiettivo: conquistare i tre punti”.

Atteggiamento obbligato per centrare l’obiettivo stagionale.

“Vogliamo ripetere quello che abbiamo fatto lo scorso anno, magari con un finale diverso in campionato – conclude Guidi -. L’obiettivo è tornare in Europa. E se dovesse succedere, cercherò di rifarmi di quel gol mancato”.