Domani si gioca la semifinale di ritorno di Coppa Titano. Manfredini: “Scenderemo in campo come se partissimo da uno 0-0”

A quattro settimane di distanza dalla gara d’andata, domani sera ad Acquaviva andrà in scena la semifinale di ritorno di Coppa Titano tra La Fiorita e Tre Penne.

La squadra di Manfredini si presenta all’incontro con il buon margine di vantaggio acquisito all’andata (4-1 il risultato in favore de gialloblù) ma anche con la consapevolezza che contro una formazione come il Tre Penne non si può dare nulla per scontato.

“È viero che abbiamo un vantaggio – spiega il tecnico Thomas Manfredini – ma il Tre Penne ha tutte le potenzialità per riaprire l’incontro e complicarci i piani. Sicuramente scenderanno in campo per fare il risultato. Sarà importante non prendere la partita sottogamba e non rimettere in gioco situazioni che si erano messe bene all’andata. Per questo terrò la squadra su un livello alto di concentrazione. Scenderemo in campo come se partissimo dallo 0-0 e ci giocheremo le nostre chance. Questa partita ci serve anche per riprendere fiducia dopo la sosta. L’aspetto mentale sarà determinante; queste sono partite che si giocano sui dettagli e anche domani faranno la differenza”.

Cosa ha pesato nel 4-1 dell’andata?

“Io credo che la nostra fortuna sia stata quella di andare subito in vantaggio sul 2-0. Questo ci ha permesso di gestire la partita come volevamo e di giocare in ripartenza, cosa che loro hanno sofferto di più. A differenza di altre partite, siamo stati più cinici nelle occasioni create. Non è stata una partita dominata a livello di gioco, ma che ci ha visto più cattivi nel fare gol. Loro se la sono comunque giocata, in certe situazioni ci hanno messo anche in difficoltà, cosa che non dovrà accadere domani. La concentrazione dovrà essere massima”.

Si torna in campo dopo una sosta di due settimane. Come sta la squadra?

“Queste due settimane hanno dato modo a qualcuno di recuperare e a qualcuno di poter fare qualche allenamento in più. Ci è servito per staccare la spina dopo le 8 partite giocate in un mese. Abbiamo ricaricato le pile e ora siamo belli carichi per il finale di stagione”.

Uno snodo importante del finale di stagione è rappresentato proprio da questa settimana, con la semifinale di Coppa di domani e lo scontro di campionato di domenica, che vi vedrà ancora opposti al Tre Penne.

“Sono due partite fondamentali. Quella di domani, è scontato, perché mette in palio la finale di Coppa, ma anche quella di domenica avrà un peso fondamentale per il campionato. Sono le due partite più importanti della stagione, contro una squadra che, dovendo incontrare sia noi che la Virtus e giocandosi qualcosa di importante, avrà un peso specifico per la vittoria del campionato”.