Coppa Titano: il cuore gialloblù vale la semifinale

C’è tutto il cuore gialloblù nel successo in rimonta sul Murata che proietta La Fiorita in semifinale di Coppa Titano. Una partita sofferta, a tratti male interpretata, ma con una grande reazione che ha permesso agli uomini di Berardi di recuperare più volte lo svantaggio e alla fine di brindare al passaggio del turno.

Ritmi alti sin dalle prime battute. Dopo cinque minuti Peluso mette in mezzo un cross per la testa di Castellazzi, che non riesce ad approfittarne.

Al 9’ la doccia fredda: Bozzetto mette un pallone teso in mezzo, lo intercetta Venturini che però non trattiene e la infila alle proprie spalle. Bianconeri in vantaggio.

Gli uomini Berardi provano a riaprire l’incontro, ma senza troppa fortuna. Al 37’, su calcio d’angolo, Brighi prova l’incornata, senza trovare lo specchio. Due minuti più tardi Gasperoni ci prova dalla distanza, ma la sua conclusione accarezza solo la traversa. Quasi allo scadere della prima frazione di gioco Amati calcia una punizione da fuori, ma trova Benedettini pronto a respingere.

Nella ripresa succede di tutto. Grande protagonista è Lucio Peluso che dopo soli due minuti riporta il risultato in parità segnando su calcio d’angolo e pochi istanti più tardi serve la palla del sorpasso a Pieri, che deve solo depositare in rete.

Il Murata, dopo qualche minuto di frastornamento, dimostra che può fare ancora male. Al 13’ Arrigoni sfodera un tiro a giro che si infila nell’angolino, dove Venturini non può arrivare. Il nuovo pareggio precede il nuovo sorpasso bianconero: al 18’ Bozzetto calcia una punizione perfetta che sorvola la barriera e va ad infilarsi in rete per il 3-2.

E’ qui che viene fuori tutto il cuore gialloblù. Nicola Berardi inserisce forze fresche che vanno ad alimentare l’assedio. Peluso ci mette ancora la firma: al 32’ l’attaccante vince un rimpallo e con un pallonetto realizza il 3-3. Al 40’ lo stesso Peluso approfitta di un cross in mezzo per servire la rimonta: 3-4 e semifinale in pugno.

Il 28 aprile prossimo i gialloblù dovranno vedersela con la Folgore.

MURATA – LA FIORITA 3-4

Marcatori: 9’ aut. Venturini, 47’, 77’ e 85’ Peluso, 51’ Pieri, 58’ Arrigoni, 63’ Bozzetto

MURATA

Benedettini; Arrigoni, Diedhiou, Dominici, Fabbri, Giulianelli, Bozzetto, Tani, Tomassini (dal 90+1’ Babboni), Baschetti (dal 70’ Casadei), Pippi

A disposizione: Broccoli, Nanni, Toccaceli, Sacco, Ortibaldi

Allenatore: Achille Fabbri

LA FIORITA

Venturini; Gasperoni, Brighi, Di Maio, Grandoni, Loiodice, Mularoni (dal 46’ Zafferani), Amati (dal 76’ Sapori), Errico (dal 67’ Guidi), Peluso (dall’87’ Miori), Castellazzi (dal 46’ Pieri)

A disposizione: Andreani, Santi

Allenatore: Nicola Berardi

Arbitro: Gianluca Ceccarelli

Ammoniti: 29’ Peluso, 30’ Bozzetto, 48’ Diedhiou, 50’ Giulianelli, 50’, Dominici, 56’ Loiodice, 79’ Brighi

Foto: copyright FSGC