Contro il Domagnano in cerca di riscatto. Grandoni: “Contro il Fiorentino due punti persi ma risultato veritiero”.

Ultima sfida prima della sosta. Domani a Montecchio i gialloblù affronteranno il Domagnano con l’obiettivo di andare al riposo con un risultato positivo.

Gli uomini di Lasagni sono reduci dal pareggio a reti bianche contro il Fiorentino nella sfida che poteva valere l’aggancio in vetta al Tre Penne.

“Da questo punto di vista sono due punti persi – commenta il difensore Andrea Grandoni -, non siamo riusciti a sfruttare l’occasione di agganciare la capolista, anche se sappiamo che l’importante è arrivare nelle prime posizioni in classifica per avere un vantaggio ai play off. Siamo riusciti a mantenere tre punti sul Tre Fiori e dovremo continuare a difendere questo distacco. Tornando alla partita di martedì, il risultato, per quello che si è visto, è giusto. Non siamo riusciti a creare tante palle gol come facciamo di solito, né siamo stati brillanti come sempre. Sicuramente il fatto di aver giocato così tante partite ravvicinate nelle ultime settimane può aver influito. È un periodo, poi, che dobbiamo fare i conti con qualche infortunio o assenza di troppo e questo consente poco spazio per le rotazioni. Di positivo c’è che abbiamo confermato la solita solidità difensiva. Sono ormai diverse partite che non prendiamo gol, dobbiamo continuare così”. 

Domani i gialloblù affronteranno il Domagnano, una sfida sulla carta abbordabile ma che può riservare delle insidie.

“Quando gli avversari giocano contro La Fiorita sono sempre spinti a dare di più – dice Grandoni -. Loro cercheranno di mettercela tutta per metterci il bastone tra le ruote e impedirci di vincere. Noi dovremo essere bravi a fare il nostro gioco e tenere il pallino in mano”.

A livello personale il difensore gialloblù si dice abbastanza soddisfatto della sua stagione.

“Si può sempre fare di più – spiega -, anche dal punto realizzativo. Sarei contento di fare anche più assist. Ma arrivano tanti palloni, arriveranno sia gol che assist. L’importante è continuare a lavorare per migliorarsi. Spero di continuare così e di dare il mio contributo nelle partite che contano”.

A differenza dei suoi compagni, la sosta non vorrà dire riposo per Grandoni, impegnato con la Nazionale nell’amichevole casalinga di venerdì prossimo contro la Lituania e, tre giorni più tardi, in quella contro Capo Verde, che si giocherà in Spagna.

“Iniziamo un nuovo ciclo – dice Grandoni -, siamo un bel gruppo e la voglia di tornare in campo c’è. Ci sarà spazio per tutti, penso che il nuovo CT Costantini, tenendo conto delle tante partite che abbiamo di fronte, ci gestirà al meglio per arrivare nelle migliori condizioni all’ultima parte di stagione, da affrontare con il club, provando a centrare la vittoria e la qualificazione alle Coppe Europee”.