7° Giorntata di Campionato – SEMPRE PIU’ PRIMI FIORITA – SAN GIOVANNI 4-1

S. Giovanni (4-4-1-1):

Montanari 6; D. Pasquali 4,5 (1’st De Biagi 5,5), Giardi 5,5 (5’J.C. Pasquali 5,5), Ortibaldi 5, Zanotti 6; Zonzini 5, N. Casadei 6, Mariani 5 (12’st Felici 5,5), Molari 5,5; Duarte 5,5, Zaboul 6.

A disp.: P. Zafferani, Venerucci, Cecchetti

All.: Venturi

La Fiorita (4-4-2):

S. Montanari 6; Casali 5,5, Bugli 6, G.L. Bollini 6, Scarponi 6(18’st Pironi 6); Forcellini 6 (20’st Aliaj 6), Confalone 6,5, Ceci 6,5, Cavalli 6,5; Gualtieri 7,5, Franklin 6,5 (7’st Mottola 6).

A disp.: Giovagnoli, Vagnetti, Pedrelli, Rinaldi.

All.: Manca

 

Marcatori: 5’,  30’ e 16’st Gualtieri, 4’st Franklin, 28’st Zaboul

Ammoniti: Zaboul, De Biagi, Zanotti, Zonzini

Note: al 1’st Franklin fallisce un calcio di rigore

Arbitro Avoni: 6,5

 

DOMAGNANO- Tre morsi del Cobra Gualtieri e la seconda rete in campionato di Franklin imprimono un’ulteriore spinta alla marcia della Fiorita in vetta alla classifica del gruppo B. I punti di vantaggio sulla seconda da due sono diventati 4, e alla vigilia della fase di intergirone i motivi per tenere a mille il livello di autostima sono diventati tanti. Uno di questi risponde certamente al nome di  Giacomo Gualtieri, il nuovo capocannoniere del campionato, che con la tripletta di ieri sfrutta al meglio il turno di stop forzoso di Chiaretti per superarlo in vetta alla classifica dei bomber. Di fronte c’era un San Giovanni che Venturi ha provato a rattoppare meglio che poteva, ma le tre importanti assenze di Bologna, Alessandro Casadei e Zafferani (tutte e tre per squalifica) hanno lasciato il segno, eccome. Così non stupisce il rotondo 4 a 1 finale, risultato piuttosto sincero per ciò che si è visto in campo. I gialloblù partono alla grande e al 4’ il Cobra ha già sferrato il primo dei suoi attacchi letali: Cavalli calcia da fuori area colpendo un difensore rossonero, Gualtieri raccoglie il campanile che ne consegue e al volo spedisce alla spalle di Montanari. Il San Giovanni replica con un colpo di testa di Pasquali- completamente dimenticato dai difensori gialloblù- che finisce lontano dallo specchio; poi è Molari ad avere sul piede destro la palla del possibile pareggio al termine di una ripartenza veloce, ma il suo tiro è troppo molle e la cosa manda su tutte le furie Venturi, che si sgola dalla panchina. Al 20’ l’ex Zonzini si immola con il corpo su una conclusione ravvicinata di Franklin, mentre alla mezzora esatta Confalone centra in pieno il palo dopo un dribbling secco su Mariani: la palla diventa buona per Gualtieri, che da due passi appoggia in rete senza pressione alcuna. Nel finale Montanari si supera su una conclusione di Franklin dal limite; sul prosieguo dell’azione, Gualtieri invita a nozze Forcellini, che, con la porta spalancata davanti, si coordina male, spedendo alto. Nella ripresa Franklin si laurea protagonista assoluto- in negativo ed in positivo- dei primissimi minuti. Al 1’ si guadagna un calcio di rigore (fallo di Zanotti), che poi spreca calciando centralmente. Tre minuti dopo, si fa perdonare correggendo in rete un tiro cross di Cavalli dopo un assist illuminante di Gualtieri. Dopo una traversa colpita da Forcellini su cross di Cavalli, al 16’  Gualtieri mette la firma sulla tripletta personale, approfittando di una voragine della difesa rossonera, che lascia filtrare l’assist di Cavalli; per il bomber di Alberto Manca, è poi un gioco da ragazzi risolvere il tu per tu con Montanari. Zaboul al 28’ trova la rete della bandiera dopo essersi portato a spasso almeno tre avversari, ma a 8’ dal 90’ Cavalli sfiora per una questione di centimetri il gol che avrebbe ampiamente meritato: il suo diagonale, propiziato da un altro assist dello scatenato Gualtieri, termina la corsa ad una manciata di centimetri dal palo lontano. San Giovanni rimaneggiato ma anche tanta, troppa Fiorita di fronte. Ancora una volta, i rossoneri sono costretti a rimandare l’appuntamento con la prima vittoria in campionato.

Articolo dello ” Lo Sportivo” – Alberto Menghi