10° Giornata Campionato Sammarinese – Un rigore dubbio in pieno recupero negano i tre punti FIORITA 1 – LIBERTAS 1

LIBERTAS (4-4-2): Ceccoli 5,5; Riccardi 6,5, Rocchi 6,5, Macerata 6, Benvenuti 6 (36’ st Rosti sv); Polidori 6, L. Bacciocchi 6,5 (39’ st Gabrielli sv), Antonelli 6,5, Zavoli 6,5; Morelli 7,5, Zennaro 6. Panchina: S. Bacciocchi, Torelli, Facondini, Sammaritani. All.: Fortunato.

LA FIORITA (4-4-2): Montanari 6; Casali 6, Bugli 6,5, G. L. Bollini 6,5, Scarponi 6 (17’ st Rinaldi 6); Forcellini 6, Ceci 6, Confalone 5, Mottola 6 (1’ st N. Cavalli 6,5); Bahiano 6, Gualtieri 6. Panchina: Giovagnoli, Bonfini, Pedrelli, Aliaj. All.:  Manca.

LIBERTAS-LA FIORITA 1-1 (primo tempo: 0-0).

Marcatori: 32’ st Bahiano, 46’ st Morelli (rig.)

Arbitro: Casanova 6,5

Ammoniti: Mottola, Antonelli, Forcellini.

Ieri sul campo sportivo di Serravalle B sono scese in campo due delle tre squadre che hanno rappresentato l’antica Terra della Libertà in Europa: la Libertas, finalista di campionato negli ultimi due anni, e La Fiorita, squadra detentrice della Coppa Titano per due volte consecutive.

L’allenatore dei granata, Ezio Fortunato, ha a che fare con diverse assenze per via delle squalifiche e degli infortuni ed è così costretto a schierare dal 1’ Dalibor Riccardi e Andrea Zavoli mentre il collega gialloblu, Alberto Manca, non ha alcun problema di formazione se non per l’assenza di Alberto Mazzola che è stato rimpiazzato da Morris Casali.

A cominciare subito forte nel primo tempo è la Libertas, tant’è che intorno al quarto d’ora per poco non segna: Morelli tira una cannonata da fuori area ma il pallone sbatte sulla traversa.

Il team di Borgo Maggiore insiste è al 22’ si rende di nuovo pericoloso: traversone dalla destra di Zennaro per Morelli che, tutto solo, colpisce in pieno la traversa a portiere battuto.

Cinque minuti dopo un’altra palla gol per la Libertas: Rocchi batte la punizione dalla sinistra, Antonelli di testa sfiora il palo. La squadra granata fa un bel gioco ma non riesce a sbloccare la gara.

La Fiorita si va viva dopo 30 minuti di gioco nella metà campo avversaria: bello scambio tra Mottola e Gian Luca Bollini con quest’ultimo che calcia al volo dalla distanza senza inquadrare però la porta.

A cinque minuti dalla fine doppia occasione da gol per i gialloblu di Montegiardino: prima Gualtieri centra il palo con un destro chirurgico poi Bahiano, a tu per tu con Ceccoli, si fa ipnotizzare e calcia addosso al portiere granata. Il gol non ne vuole sapere di arrivare, l’intervallo invece sì con il risultato parziale fermo sullo 0-0.

Dopo la pausa di 15 minuti le due squadre rientrano in campo per giocare il secondo tempo.

Al 5’ la Fiorita va all’attacco: Cavalli, entrato al posto di Mottola, serve Gualtieri che va alla conclusione ma Ceccoli gli neutralizza il tiro parandolo in due tempi.

Al 20’ circa la Libertas ha due opportunità per passare in vantaggio ma non riesce a trasformarle in gol: prima Morelli si fa parare il tiro da Montanari sugli sviluppi di un calcio d’angolo e poi in un’altra azione Polidori, servito da Morelli, spara sopra la traversa indisturbato.

Dodici minuti dopo i gialloblu passano in vantaggio: lancio lungo di Cavalli che pesca Bahiano, il brasiliano di testa trafigge Ceccoli e mette a segno il sesto gol in campionato.

Al 41’ gli uomini di mister Manca non riescono a raddoppiare: cross di Danilo Rinaldi dalla sinistra e incornata di Gualtieri che accarezza la traversa.

Al primo minuto di recupero cambia il risultato: Confalone atterra Antonelli in area, l’arbitro Casanova non ha alcun dubbio e concede il calcio di rigore. Morelli si presenta sul dischetto e segna il gol del pareggio, per il giocatore romagnolo è la terza rete in campionato.

Libertas-La Fiorita 1-1, un pareggio tutto sommato giusto per entrambe le contendenti.

Articolo dello ” Lo Sportivo” – Andrea Lattanzi