Vittoria e primo posto matematico

Primo posto matematico nel Q1 e, soprattutto, i ritorni in campo dopo lunga assenza di Carlo Valentini e Thomas Manfredini: sono diverse le notizie positive nella vittoria sul Domagnano. Vittoria che i gialloblu hanno centrato in rimonta, dopo essere andati in doppio svantaggio sulle reti siglate nel primo quarto d’ora da Gavoci e Rossi, ai quali hanno spianato la strada un paio di disattenzioni difensive dei campioni di San Marino.

Ma la partenza “shock” non crea grossi pensieri ai gialloblu, che prima accorciano le distanze con Chiurato e poi trovano il pareggio con Hirsch.

Il sorpasso si concretizza pochi minuti dopo l’avvio della ripresa e porta la firma di Di Maio. Amati ha l’occasione incrementare il vantaggio due minuti più tardi dal dischetto, ma si lascia ipnotizzare da Arena. Lo stesso Amati colpisce una traversa a metà del secondo tempo, ma ad arrotondare il risultato ci pensa Ricchiuti nel finale.

Il successo sul Domagnano e il contemporaneo pareggio del Tre Fiori certificano il primo posto matematico nel Q1 della Fiorita, che ora attende di conoscere il proprio avversario nei play off, ma non prima di aver affrontato Fiorentino, Libertas e Tre Fiori.

DOMAGNANO – LA FIORITA 2-4

Marcatori: 10’ Gavoci, 12’ Angelini, 33’ Chiurato, 39’ Hirsch, 51’ Di Maio, 90’ Ricchiuti

DOMAGNANO

Arena, Faetanini (dal 66’ Capelli), Buldrini, G. Rossi, M. Valentini, P. Rossi, Muccioli (dal 57’ Buscarini), Donati, Gavoci, Angelini, Lago

A disposizione: Muraccini, Bollini, Dolcini, Ferrari, Francioni

Allenatore: Cristian Protti

LA FIORITA

Vivan, Chiurato, Di Maio, Gasperoni, Hirsch (dal 65’ Souare), Manfredini (dal 58’ Rinaldi), Mezzadri, Ricchiuti, Righini, Amati, C. Valentini (dall’83’ Michelotti)

A disposizione: Stimac, Castellazzi, Mottola, Olivi

Allenatore: Luciano Mularoni

Arbitro: Raffaele Delvecchio

Ammoniti: Righini, Hirsch, P. Rossi, Muccioli, Buldrini, Ricchiuti

Espulsi: P. Rossi