Il girone d’andata del Q1, per La Fiorita, si chiude con un altro successo (in campionato i gialloblu sono imbattuti da un anno e tre mesi), questa volta ai danni del Tre Fiori, capofila delle inseguitrici. Un successo che vendica la sconfitta patita, proprio contro la squadra di Fiorentino, nei quarti di finale di Coppa Titano e ancora non digerita dagli uomini di Luciano Mularoni.

Partita virtualmente già chiusa dopo mezz’ora, con le reti di Righini, Amati e Hirsch che avevAno fissato il risultato sul 3-0.

Il Tre Fiori, rimasto in dieci al 36’ del primo tempo in seguito all’espulsione di Castro, è riuscito ad accorciare poco prima dell’intervallo su calcio di rigore trasformato da Compagno.

A chiudere la pratica, intorno alla mezz’ora della ripresa, ci ha pensato DiMaio, che ha messo il sigillo all’incontro.

Con dieci lunghezze di vantaggio sulla prima inseguitrice, La Fiorita si appresta ad inaugurare il girone di ritorno, sabato prossimo, contro la Folgore (ore 15 ad Acquaviva).

LA FIORITA – TRE FIORI 4-1

Marcatori: 16’ Righini, 22’ Amati, 28’ Hirsch, 40’ Compagno, 76’ Di Maio

LA FIORITA

Vivan (dal 46’ Stimac), Amati, Chiurato (dal 76’ Olivi), Di Maio, Gasperoni, Hirsch, Loiodice, Mezzadri, Ricchiuti, Righini (dal 61’ Souare), Rinaldi

A disposizione: Manfredini, Guidi, Mottola, Zanotti

Allenatore: Luciano Mularoni

TRE FIORI

Simoncini, Succi (dal 46’ Miano (dal 75’ Vassallo)), Della Valle (dal 52’ Apezteguia), Bologna, M. Castro, N. Castro, Pestrin, Giardi, Pracucci, Massaro, Compagno

A disposizione: Battistini, De Angelis, Marconi, Zannoni

Allenatore: Matteo Cecchetti

Arbitro: Luca Barbeno

Ammoniti: Bologna, Mezzadri, Di Maio, Chiurato, Amati, M. Castro

Espulsi: N. Castro (rosso diretto)