Futsal, Penserini: “Vogliamo ripartire con forza e convinzione”

Il tecnico traccia il bilancio della prima parte di stagione e pensa ai prossimi impegni

Roberto Penserini, tecnico Fiorita Futsal

Archiviata la pausa natalizia, la Fiorita Futsal ha ripreso ieri sera gli allenamenti in vista dei primi appuntamenti del 2019. L’obiettivo, per il nuovo anno, è riprendere da dove si è interrotto: il 2018, infatti, si è chiuso con tre vittorie consecutive, dopo un inizio di stagione in salita. Difficoltà in parte preventivate, dal momento che la squadra si è presentata al via praticamente rifondata rispetto allo scorso anno.

“Rispetto alla passata stagione sono rimasti solo il nostro capitano, Matteo Scarponi, e il portiere Manuel Marchetti – spiega il tecnico Roberto Penserini -. Abbiamo fatto la squadra ripartendo da loro due. Abbiamo inserito tanti ragazzi nuovi, quasi tutti giovanissimi; giocatori validi, ma che chiaramente peccano un po’ in esperienza. L’inizio è stato difficile, anche perché occorre un po’ di tempo per trovare l’amalgama. In più abbiamo incontrato subito le avversarie più accreditate. A parte i primi incontri, però, da un certo punto in avanti ce la siamo giocata sempre alla pari, anche contro squadre forti come Folgore e Domagnano, e nel finale sono arrivate queste tre vittorie che ci danno morale. Sicuramente si poteva fare meglio in alcune situazioni, si può sempre migliorare. Ma sono contentissimo del gruppo, c’è un bell’affiatamento. Siamo giovani, tecnicamente una bella squadra, dobbiamo limare solo qualche errorino dal punto di vista tattico, ma quello sta soprattutto a me e alla capacità di farmi ascoltare”.

Anche se manca ancora qualche formazione all’appello, il tecnico della Fiorita Futsal si è già fatto un’idea chiara delle avversarie.

“Il Fiorentino è un’ottima squadra, non ha punti deboli – spiega -. Oltre ad avere giocatori esperti, sono anche molto forti. Il Tre Penne ha un bel gruppo e Cellarosi riesce a dare una bella grinta. La Folgore mi ha stupito, con due o tre innesti ha fatto un bel salto di qualità. Per il resto non vedo tutto questo gap tra noi e le altre”.

Gennaio sarà un mese di intenso lavoro per i gialloblu, che intendono ripartire con forza e convinzione.

“Ci alleneremo tre volte a settimana, con l’aiuto del preparatore Silvio Iannibelli, e abbiamo già fissato alcune amichevoli importanti a fine mese – spiega il tecnico -. Affronteremo il Forlì e il Santarcangelo, due formazioni di C2. Vogliamo ripartire subito forte, senza temere nessuno, e siamo pronti a giocarci le nostre chance in Coppa, visto che in campionato siamo un po’ indietro. Ripartiremo con un po’ più di esperienza, anche se, purtroppo, abbiamo perso un giocatore valido come Giacomo Scarponi, già nel giro della Nazionale, che stava facendo molto bene. Il suo infortunio è stata la nota stonata del finale di 2018. Speravamo di poterlo riavere entro un paio di mesi, ma trattandosi di legamenti la stagione per lui è finita. Stiamo cercando di sostituirlo, ma non sarà facile. Nel frattempo dal mercato sono già arrivati Alex Grossi dal San Giovanni e Artur Konovalenkov dalla Cosmos. Quest’ultimo darà sicuramente una buona mano a Giacomo Bernardi, il nostro capocannoniere, che ci auguriamo continui ad essere prolifico anche nel nuovo anno. Ci auguriamo di poter avere anche Ranocchini, nostro giocatore già da qualche mese ma che, per motivi famigliari, non ha potuto dare il suo apporto in questa prima parte di stagione. E’ un giocatore esperto, oltre ad essere molto forte; sarebbe un grande acquisto”.

In chiusura, Penserini desidera citare le persone che lo affiancano nello staff.

“Oltre a Silvio Iannibelli, che ho già citato, voglio menzionare Leonardo Palermino, che non potendo più darci una mano come giocatore è comunque voluto rimanere nel gruppo come accompagnatore, ed Elmiro Corbelli, che allena i nostri grandi portieri Marchetti ed Amati. Infine – conclude il tecnico – un grazie al nostro responsabile Michele Della Valle”.