2° GIORNATA CAMPIONATO SAMMARINESE – DUE AUTOGOL E LA DOPPIETTA DI CAVALLI PORTANO I PRIMI 3 PUNTI: FIORITA 4 SAN GIOVANNI 1

SAN GIOVANNI (4-4-2): N. Montanari 5,5; L. Zafferani 5,5, Mosconi 5, Giorgi 6, Nanni 5,5 (41’ st Bonfini sv); Moroni 5,5 (24’ st Vecchiolla 6), S. Valentini 5, A. Casadei 5,5, Cecchetti 6 (26’ st A. Valentini 6); Friguglietti 6, Magnani 5,5.

Panchina: Venerucci, Giardi, Borgagni.

All.: Lani.

LA FIORITA (4-4-2): S. Montanari 6; Ceci 6,5, Petras 7, Bugli 6,5, Scarponi 6; Rinaldi 6, Cangini 6,5, N. Casadei 6 (41’ st Righi sv), Cavalli 7,5; Mottola 6,5 (32’st Toccaceli 6), Guidi 6.

Panchina: Neri, Selva, Calzolari.

All.: Manca.

Marcatori: 21’ e 23’ pt autogol Mosconi; 9’ st rig. Friguglietti, 31’ e 49’ st Cavalli.

Arbitro: Guidi 5,5.

Ammoniti: S. Valentini, N. Casadei.

Espulso: 16’ st S. Valentini per doppia ammonizione

 

FIORENTINO- La Fiorita è più forte delle assenze e trova comunque i tre punti contro un San Giovanni privo di idee che non impensierisce quasi mai la formazione di Montegiardino. A decidere la partita sono due sfortunate quanto pesantissime autoreti di Mosconi a metà primo tempo e la doppietta di Cavalli nella ripresa, che mandano ko la squadra di Lani e fanno salire i ragazzi di Manca a 4 punti.

Superata ai rigori dalla Libertas nella Supercoppa di mercoledì scorso, la Fiorita scende in campo senza Selva e Calzolari, usciti malconci dalla finale, e deve fare a meno anche di Gualtieri, Mazzola e Pensalfini. Nonostante questo, la squadra di Borgo Maggiore non riesce ad approfittarne e fatica a trovare i giusti meccanismi, cosa che invece viene molto bene ai gialloblu: al primo affondo la difesa rossonera va in difficoltà ed è graziata dalla conclusione imprecisa di Guidi. Non bastano però quattro corner consecutivi per sbloccare il punteggio perché il San Giovanni si chiude nella propria area e con un po’ di fortuna mantiene lo 0-0; tuttavia la differenza di qualità c’è e a metà primo tempo si concretizza: lancio in profondità di Cangini, Mosconi arriva per primo sul pallone ma non si intende con il proprio portiere e con un pallonetto beffardo deposita nella sua porta. Il San Giovanni è in balia degli avversari e neanche due minuti più tardi Cavalli mette in mezzo, Nicola Montanari devia addosso a Mosconi e il pallone finisce ancora in rete. La partita sembra ormai chiusa, anche perché la squadra di Lani si fa vedere soltanto con un colpo di tacco di Moroni, fuori non di molto. Il doppio vantaggio dà eccessiva sicurezza ai gialloblu, i quali concedono qualcosa e ad inizio ripresa su un calcio di punizione di Magnani Guidi tocca di mano in area. Il penalty regalato ingenuamente è un inatteso regalo che Friguglietti sfrutta al meglio dimezzando le distanze, ma per il San Giovanni non è la giornata giusta, visto che poco dopo Stefano Valentini atterra da dietro Danilo Rinaldi e si becca il secondo cartellino giallo. In superiorità numerica, per i campioni di San Marino è tutto molto semplice e Nicola Cavalli sale in cattedra con una doppietta che fissa il punteggio sul 4-1. Onore però a Friguglietti, l’unico tra i suoi a crederci veramente ed autore di alcune belle giocate e di un assist d’oro per Magnani, che spreca mandando a lato. C’è molto lavoro per Lani per ridare fiducia al suo gruppo in vista della prossima sfida con la Libertas, mentre la Fiorita può godersi una giornata fin troppo facile.

 

Articolo dallo “Lo Sportivo” – Giacomo Santi