SUPERCOPPA -Comunicato stampa FSGC

Quella che vedrà protagoniste La Fiorita e Tre Penne – rispettivamente campione di San Marino e detentore della Coppa Titano 2016 – sarà la sesta edizione del trofeo, da quando l’attuale formula ha sostituito quella del Trofeo Federale nell’autunno del 2012.

Curiosamente fu proprio un confronto tra La Fiorita e Tre Penne, che allora difendevano i titoli opposti, a tenere a battesimo la Supercoppa Sammarinese, che nei club di Montegiardino e Tre Penne ha anche le più presenti alla sfida del Federico Crescentini di Fiorentino: in ben quattro occasioni – compresa la prossima – La Fiorita-Tre Penne assegna il titolo e sono nel 2015 nessuna delle due ne ha preso parte.

Dalla Final Four del Trofeo Federale al confronto diretto, col fascino dell’incertezza che solo una partita secca – con coppa sul piatto – può regalare. A condire ancor più quello che sarà un confronto tra le due superpotenze del nostro calcio, vale la pena ricordare che La Fiorita e Tre Penne giocheranno la loro quinta finale consecutiva tra Campionato Sammarinese (1), Coppa Titano (2) e Supercoppa (2). Un duopolio che mercoledì sera vivrà di un altro duello, utile a determinare le gerarchie in campo e a darci indicazioni sullo stato di forma di due club i quali – come da cinque anni a questa parte – partiranno per provare a vincere tutto anche nella stagione 2017/2018.

I precedenti sorridono al Tre Penne che, dopo aver perso la prima edizione della Supercoppa Sammarinese il 3 ottobre 2012 (partita decisa da un rigore di Tiziano Mottola all’86’), si è imposto nei due successivi confronti con La Fiorita sempre col punteggio di 2-1 (doppietta di Cibelli e gol di Andy selva nel 2013, rimonta firmata Moretti e Rossi l’anno scorso).

Supercoppa che La Fiorita si è vista sfuggire dalle mani anche nel 2014, quando il pareggio maturato nel tempi regolamentari (Gianluca Bollini e Petráš per La Fiorita, Rossi e Rocchetti per la Libertas) venne confermato anche al 120’, quando Selva e Morelli portarono ai rigori una finale decisa dalla parata di Aldo Simoncini su Martin Petráš (7-8 d.c.r.).

Non mancano nemmeno un buon numero di ex, in questo incontro; Matteo Colonna è ora un giocatore de La Fiorita, mentre ad aver fatto il percorso inverso – da Montegiardino a Città – sono stati alcuni tra i grandi protagonisti delle ultime stagioni: il tecnico Luigi Bizzotto e Marco Martini, su tutti. Il primo ha completato un percorso di crescita fatto di tante finali e culminato nella più incredibile degli ultimi anni, con successo ai supplementari firmato Danilo Rinaldi, mentre il secondo è stato il miglior bomber della passata stagione sfiorando la soglia dei 40 gol totali. A questo si aggiunga che elementi spesso utilizzati quali Lorenzo Capicchioni e l’attuale vice capitato del Tre Penne, Pietro Calzolari, hanno vestito in passato la maglia de La Fiorita, così come Stefano Fraternali – che alla prima dal trasferimento in biancoazzurro segnò la rete del momentaneo 1-1 ad Oswestry (Galles), dove il Tre Penne era impegnato nella gara d’andata del Primo Turno Preliminare di UEFA Champions League contro i The New Saints.

Non manca niente, insomma, nella rinnovata sfida tra le grandi di casa nostra e certo protagoniste indiscusse dell’ultimo lustro di calcio sammarinese.