Super-Fiorita, è semifinale!

MONTECCHIO – Un rigore e una punizione meravigliosa di Tiziano Mottola ed il quarto gol di Danilo Rinaldi in questa post season (Coppa Titano compresa) proiettano La Fiorita in semifinale di campionato, dove ad attenderla – giovedì 10 maggio – troverà un Tre Fiori che a questo punto è già certo di partecipare ad una coppa europea.

Le prime battute dell’incrocio fra le regine della fase a gironi vedono La Fiorita più arrembante rispetto alla Folgore. Selva, al debutto nella post season, al 9’ viene servito in area da Ricchiuti: l’attaccante sammarinese si gira e conclude, ma senza il veleno necessario per impensierire Bicchiarelli.

Al quarto d’ora Rinaldi guadagna una punizione sulla lunetta della cui battuta si incarica Adrian Ricchiuti: il destro dell’ex Rimini è delicato, ma la palla sorvola l’incrocio dei pali, seppur di poco.

La Folgore piano piano esce dalla pressione e al 28’ spaventa Vivan con un gran destro di Bezzi, che dalla lunga distanza coglie una clamorosa traversa.

Non passa neanche un minuto e sul fronte opposto accade l’episodio che conduce all’1-0 Fiorita: l’arbitro Scarpino vede il tocco con il braccio di Muccini sul pallone che Amati propone al centro dell’area e comanda il calcio di rigore in favore della squadra di Montegiardino. Dagli undici metri Mottola è preciso e la squadra di Procopio può festeggiare l’1-0, mentre Bicchiarelli perde un’imbattibilità in campionato che era iniziata lo scorso 21 gennaio.

Un colpo di testa fuori misura di Bernardi costituisce l’immediata e timida replica della squadra di Falciano, che al 34’ rischia grosso: Hirsch semina il panico sul settore destro, poi appoggia all’indietro per Gasperoni  il cui tiro, sporcato dal piede di un difensore avversario, viene respinto in angolo da un Bicchiarelli in versione felina.

La Folgore raggiunge il pareggio al tramonto della prima frazione. Gran merito di esso va Domeniconi, che si invola sul settore mancino e dal fondo apparecchia per Angelini, il quale, pur in equilbrio precario, riesce a concludere in maniera vincente complice anche una deviazione di Vivan, la cui porta viene così violata per la prima volta in campionato dopo otto gare.

Nella ripresa La Fiorita inizia come aveva iniziato il primo tempo. Dopo appena 4’ una insistita azione avviata da Selva viene conclusa in maniera imprecisa da Ricchiuti, che colpisce la palla troppo sotto ad una manciata di metri di distanza dalla porta di Bicchiarelli.

Dopo un destro dal limite di Selva terminato alto, La Fiorita beneficia di un calcio di punizione dalla tre quarti, della cui battuta si incarica Mottola: la sua conclusione è semplicemente perfetta, forte e precisa all’incrocio dei pali dove Bicchiarelli, pur proteso in tuffo, non può davvero arrivare.

Lasagni arma il reparto offensivo inserendo Lago e Bianchi e ordinando ai suoi di attaccare a testa bassa. E’ una Folgore a questo punto molto sbilanciata, che costruisce poco e che rischia tanto sui contropiede. Come al 73’, quando un errore in disimpegno di Angelini dà il via ad una ripartenza gialloblù che conduce Amati prima che il pallone venga recapitato a Rinaldi, imprendibile per il neo entrato Brolli e cinico al cospetto di Bicchiarelli.

Fiorita in vantaggio di due gol e ora in pieno controllo della gara. La squadra di Procopio si difende con ordine aspettando l’occasione propizia per colpire nuovamente in ripartenza, mentre la Folgore mostra sempre meno idee man mano che si avvicina il 90’. L’unico vero acuto giallorossonero arriva all’85’ e porta la firma di Lago, che può sfruttare un’interessante punizione dal limite dell’area. Il pallone che parte dal suo mancino, però, termina la sua corsa sopra la traversa, anche se di poco.

La sfida si chiude di fatto qui. La Fiorita approda in semifinale mentre la Folgore dovrà attendere l’esito di Tre Penne-Libertas per conoscere il nome della sua prossima avversaria, che affronterà domenica 13 maggio nel secondo quarto di finale.

 


LA FIORITA [4-2-3-1]:
Vivan; Gasperoni, Mezzadri, Olivi, Mazzola; Mottola, Amati; Hirsch, Ricchiuti, Rinaldi, Selva (dal 72’ Castellazzi).
A disp.: Stimac, Cavalli, Guidi, Gabrielli, Pancotti, Loiodice.
All.: Procopio.

FOLGORE [4-2-3-1]:
Bicchiarelli; Rossi (dal 64’ Lago), Arrigoni, Muccini (dal 72’ Brolli), Berardi; Nucci, Bezzi; Savioli (dal 76’ Bianchi), Domeniconi, Bernardi, Angelini.
A disp.: Tamagnini, Aluigi, Sacco, Venerucci.
All.: Lasagni.

Arbitro: Scarpino.
Ammoniti: Nucci, Rossi, Muccini, Mezzadri, Mottola, Arrigoni, Angelini, Berardi.
Marcatori: 31’ (rig.) e 60’ Mottola, 44’ Angelini, 73’ Rinaldi.