Campionato: 5°giornata. Juvenes/Dogana 0 – La Fiorita 2

Fiorita (4-4-2)
Montanari 6; Bucchi 6, F. Rinaldi 6, G.L. Bollini 6,5, Mazzola 6; Perrotta 6,5, Ceci 5,5 (dal 29’ st Cavalli 6),
Bellocchi 6, Forcellini 5,5 (dal 1’ st D. Rinaldi 6,5); Parma 5,5 (dal 9’ st F. Bollini 6,5), Mottola 6,5
A disp.: Giovagnoli, Pedrelli, Vannucci, Berardi
All.: Berardi

Juvenes/Dogana (4-4-2)
Maccaluso 6,5; Dominici 6 (dal 15’ st Semprini 6), Merlini 6, Fratta 6, Selva 6; Buldrini 5,5, Cardinale 6,5,
Colombini 6, Zafferani 5,5 (dal 31’ st D. Zonzini 5,5), Dal Pozzo 5, Zaboul 5,5 (dal 28’ st C. Zonzini 5,5)
A disp.: Gobbi, Cavalli, Fabbri
All.: Reciputi

Arbitro: Perrotto 6
Marcatori: 36’ st Mottola, 48’ st D. Rinaldi
Amm.: Fratta, Cardinale

MONTECCHIO 20 Ottobre 2012
Nel caldo sabato di Montecchio Fiorita e Juvenes incrociano i tacchetti con le rose quasi al completo.
Berardi ha l’imbarazzo della scelta, dall’altra parte Reciputi deve fare a meno solo di Santini e Cavalli.
Primo tempo al piccolo trotto con qualche fiammata da una parte e dall’altra.
Parte la Fiorita con Perrotta che di destro da fuori prova il tiro a scendere, questione di centimetri e la sfera esce.
Al 15’ la ripartenza della Juvenes potrebbe essere micidiale, da punizione a favore Fiorita Zaboul si fa un cost to cost fino dentro l’area di rigore avversaria. Tiro di destro che Montanari neutralizza. Scelta del giocatore marocchino piuttosto egoistica vista la posizione migliore di almeno due dei suoi compagni liberi nel cuore dell’area.
Prima del riposo è Mottola che va la tiro su scambio corto da calcio d’angolo con Maccaluso bravo a deviare.
Due minuti più tardi lo stesso Maccaluso rischia il ”paperone” . Palla velenosa, ma centrale , di Mottola da punizione. Pallone non trattenuto che schizza contro la traversa per poi andare in angolo e sospiro di sollievo per il numero uno di Reciputi.
Berardi nello spogliatoi mescola le carte e cala i carichi pesanti. Fuori Forcellini e Parma dentro Danilo Rinaldi e Fabio Bollini, ne scaturisce un secondo tempo più intraprendente e di costante pressione offensiva da parte della Fiorita.
Al 22’ da calcio d’angolo Bucchi trova il piatto in anticipo sul proprio marcatore ma sulla linea di porta Zafferani ben appostato salva tutto.
Un minuto più tardi è Perrotta a mangiarsi il vantaggio, tu per tu defilato contro Maccaluso con quest’ultimo bravo a rimanere in piede e chiudere in angolo.
Sul conseguente calcio d’angolo l’incornata di Gian Luca Bollini esce di un niente alla sinistra di Maccaluso e Juvenes alle corde.
180 secondi dopo è la traversa a negare la rete del vantaggio, perfetto inserimento di Mottola che di testa colpisce pieno la trasversale sulla testa di Maccaluso.
35’ si rinnova il duello Maccaluso Perrotta con il portiere ancora bravo a negare la rete al numero 11 giallo blu.
Il vantaggio si concretizza al 36’ quando Perrotta pennella il traversone per la testa di Mottola, bravo in anticipo sul primo palo ad incrociare la dove Maccaluso non può nulla.
La risposta della Juvenes è tutta in un tiro di Cardinale da fuori che Montanari respinge come può, poi Dal Pozzo non è lesto a ribadire in rete e la difesa giallo blu si salva liberando.
Nel recupero Danilo Rinaldi si mangia il clamoroso raddoppio; Perrotta sforna assist e manda all’uno contro uno il proprio compagno che non è freddo davanti a Maccaluso immobile.
Il riscatto avviene 60 secondi dopo quando di testa non sbaglia e manda in ghiaccio l’incontro.
Fiorita ancora imbattuta tra campionato e coppa; per la Juvenes tutto rimandato per la prima gioia in campionato.

Michele Della Valle