ASSEMBLEA ECA, TANTE NOVITA’ PER I CLUB

E’ rientrato a San Marino nella serata di ieri Michele Della Valle, Segretario Generale de La Fiorita 1967 che ha preso parte all’Assemblea Generale ECA (European Club Association) tenutasi a Spalato nelle giornate del 10 e 11 settembre. Una due giorni di lavori apertasi lunedì con il pranzo, seguito da un torneo amichevole di calcio otto contro otto tra i dirigenti che hanno partecipato all’evento. In serata, poi, è stata la volta della cena ufficiale con tanto di consegna degli ECA Awards, i riconoscimenti ai club europei che hanno visto salire sul palco Real Madrid (European Club of the Year), Red Bull Salisburgo (Best Sporting Progress), Arsenal e Chelsea (Women’s Club Football Award, per aver stabilito un nuovo record di pubblico con 45 mila spettatori per la finale di FA Cup dello scorso anno) e, infine, della squadra belga del KAA Gent (Best Community & Social Responsibility). Martedì è stata invece la giornata dedicata ai lavori dell’assemblea, che ha alternato momenti in sessione plenaria alle riunioni dei gruppi (la Fiorita è inserita nella subdivision 4, quella che riunisce i club dei piccoli stati europei). Sugli esiti dei lavori il Direttore Generale della Fiorita Michele Della Valle ha riferito anche questa mattina nella programmazione di Radio Sportiva. “La cosa più rilevante – racconta Della Valle – riguarda l’annuncio, da parte del presidente ECA Andrea Agnelli, di una terza competizione per club che andrà ad aggiungersi a Champions ed Europa League. In attesa dell’approvazione definitiva, da parte della Uefa c’è il via libera a partire dal 2021. Giorgio Marchetti ha invece confermato che l’attuale formula della Champions League non subirà variazioni per i prossimi 6 anni. Si è parlato di compensi nei trasferimenti e dell’introduzione della VAR in campo europeo già a partire dalla prossima stagione, con la Uefa che si è detta aperta al dialogo. Di tutti questi argomenti abbiamo poi parlato nei vari sottogruppi”. Per Della Valle, che lunedì sera ha avuto l’onore di cenare al tavolo insieme ai rappresentanti di Valencia, Siviglia, Santa Coloma e Real Madrid (rappresentato da Emilio Butragueño), partecipare a questi appuntamenti è importanti sotto vari aspetti. “Si assapora quello che è il calcio vero – spiega – ,quali sono le problematiche e le esigenze dei club a tutti i livelli e in termini di mentalità è sicuramente formativo. Inoltre si stabiliscono importanti contatti e si capisce in che modo evolverà il calcio, con conseguenze anche per i club più piccoli. Dal 2021, per esempio, con l’introduzione di una nuova competizione europea per club, oltre ad esserci maggiori introiti, potrebbe esserci spazio per più squadre. Il calcio, da parte dei grandi, ci dice che c’è il desiderio che un numero sempre maggiore di squadre più piccole facciano strada. Questo induce a pensare che probabilmente a San Marino qualcosa, soprattutto nella gestione delle partecipazioni europee, vada cambiato”. Nella foto Michele Della Valle insieme a Giacomo Simoncini (Murata) a Spalato