7° GIORNATA CAMPIONATO SAMMARINESE – IL DOPPIO VANTAGGIO FIRMATO SELVA E CAVALLI NON BASTA PER FARE BOTTINO PIENO. FIORITA 2 FOLGORE 2

FOLGORE (4-4-2)

Bicchiarelli 6; Muraccini 5, Paglialonga 6, Genestreti 6, Berardi 6; Perrotta 7, Nucci 6,5, F. Bollini 6,5 (dal 45’ st Vagnetti sv), Della Valle 6 (dal 42’ st Casadei sv); Ceschi 6, Hirsh 7

A disp.: Ottaviani M., Venerucci, Sartori, Rattini, Ottaviani A.

All.: Berardi

FIORITA (4-4-2)

Montanari 6,5; Petras 6,5, Bugli 6, Bollini 6, Ceci 5,5; Calzolari 5,5, Pensalfini 6, Cangini 5, Rinaldi 5,5, Guidi 5(dal 1’ st Cavalli 6,5), Selva 6,5

A disp.: Mazzola, Righi, Forcellini, Vagnetti, Casadei, Toccaceli 

All.: Manca

 Amm.: Bugli, Rinaldi

Espulsioni: dal 25’ st Muraccini

Marcatori: 12’ st Selva, 16’ st Cavalli, 17’ st Perrotta, 28’ st Hirsh

Arbitro: Casanova 6

DOMAGNANO – Finisce in parità il remake della finalissima di campionato della scorsa stagione. Un punto a testa che serve più alla Folgore che alla Fiorita.

Parte meglio la squadra dell’ex Berardi che già al settimo potrebbe passare in vantaggio. Hirsh brucia Bollini, lo aggira e serve un assist facile facile per il tapin di Ceschi; piatto aperto per il capitano giallo nero ma Bugli in scivolata si immola salvando praticamente sulla linea di porta.

La Fiorita rimane rintanata nella propria metà campo e subisce il possesso palla della Folgore. Al 12’ altra bella manovra degli uomini di Falciano con Muraccini che trova la testa di Ceschi, zuccata che esce di poco.

Al 17’ il pallone morbido di Fabio Bollini a scavalcare la linea difensiva avversaria è perfetto per l’inserimento di Perrotta. Diagonale basso che trova un attento Montanari a respingere.

La Folgore spinge ma non concretizza e al 25’ rimane in dieci uomini. 

In una delle poche incursione della Fiorita dalle parti di Bicchiarelli Rinaldi in azione personale si porta a spasso  mezza squadra avversaria prova a saltare anche Muraccini che in scivolata tocca il pallone con la mano. Casanova è inappellabile, secondo giallo e doccia anticipata per il terzino di Berardi.

La Folgore non si scompone e passa semplicemente a una difesa a tre lasciando Perrotta e Della Valle a sgroppare sulle fasce.

Al 33’ si ripresenta il duello Montanari Perrotta con ancora il numero uno giallo blu ad avere la meglio sull’ennesima infilata e diagonale dell’ex Fiorita.

Si chiude un primo tempo che ai punti non premia una buona Folgore.

La Fiorita nonostante la superiorità numerica anche in avvio di ripresa lascia il pallino del gioco alla Folgore.

Al 3’ Ceschi sfrutta il liscio di testa di Bollini e prova la girata dal limite, pallone troppo schiacciato che scivola a lato.

Al 10’ si vede dalle parti di Bicchiarelli anche gli uomini di Manca. Destro da fuori di Pensalfini che trova la deviazione con tuffo plastico dell’ex Cosmos.

Al 12’  arriva il vantaggio, Gianluca Bollini dalle retrovia calibra un pallone con il contagiri per l’inserimento di Selva dietro le spalle dei due centrali giallo neri, tocco ad evitare l’uscita disperata di Bicchiarelli e pallone depositato infondo alla rete per 1-0.

La Folgore accusa il colpo e incassa un’altra ripartenza dove capitola per la seconda volta. Manovra avvolgente della squadra di Montegiardino con pallone che arriva a Petras sull’esterno; traversone che Genestreti tenta di deviare come può favorendo il piattone di Cavalli ben appostato all’altezza del dischetto. E’ il sedicesimo ed è raddoppio.

La risposta della Folgore è immediata, Hirsh e Perrotta duettano sull’esterno, l’ex Murata e Juvenes arriva sul fondo e mette un traversone basso per il taglio di un compagno sul primo palo; Bollini allontana sui piedi ancora di Perrotta che questa volta non sbaglia e scarica in rete.

Ogni volta che Hirsh parte in velocità ne nasce un pericolo e Ceci fa quello che può nel ruolo adattato di terzino ; al 28’ l’ex Cosmos è incontenibile e la sua incursione lo porta al tu per tu con Montanari. Tocco sotto a scavalcare l’uscita del portiere e pareggio servito.

Lo sforzo della Folgore viene premiato ma come fisiologico che sia subentra la stanchezza e la Fiorita prova a riportarsi in avanti. Al 39’ il sinistro di Cavalli da posizione defilata mette qualche brivido a Bicchiarelli, mentre nel finale l’assalto giallo blu produce solo una serie di corner e un destro di Selva alzato in angolo.

La Fiorita arranca ancora in classifica mentre il punto conquistato dalla Folgore vale il primato in solitaria.

 

Articolo dallo ” Lo Sportivo” – Michele Della Valle