4° GIORNATA CAMPIONATO SAMMARINESE – DI SOFFERENZA MA SI RITORNA ALLA VITTORIA. CAVALLI ANCORA IN RETE: FIORITA 1 DOMAGNANO 0

DOMAGNANO (4-4-2): Muraccini 6,5; Piscaglia 6 (36’ st Sensoli sv), Lusini 5,5, Porchia 7, Moretti 6,5; Dolcini 6 (27’ st M. Ceccaroli sv), Buldrini 5,5, Bucci 5,5, L. Ceccaroli 6; Mami 5, Chiarabini 6.

A disp.: Francioni, Faetanini, Venerucci, Ranocchini, Aissaoui.

All.: Protti

LA FIORITA (4-4-2): Montanari 7; Petras 6,5, Bugli 6, Bollini 6,5 (48’ st Vagnetti sv), Ceci 6,5; Forcellini 6,5 (1’ st Pensalfini 6), Calzolari 6 (17’ st Casadei 6,5), Cangini 6, Cavalli 6,5; Selva 6,5, Rinaldi 6.

A disp.: Quadrelli, Toccaceli, Mottola, Righi.

All.: Manca

Arbitro: Ascari 5

Ammoniti: Forcellini, Sensoli

Marcatore: 19’ pt Cavalli

MONTECCHIO- Torna al successo la squadra di Alberto Manca: dopo l’imprevisto passo falso con il Fiorentino della scorsa settimana, la Fiorita batte il Domagnano nell’anticipo del venerdì sera grazie alla rete di Cavalli. Vittoria meritata per la squadra di Montegiardino, anche se il Domagnano in alcuni tratti spinge e va più volte vicino al pareggio. Pure i gialloblù possono recriminare per non essere riusciti a chiudere la partita, ma alla fine il minimo vantaggio si è rivelato sufficiente per portare a casa tre punti molto importanti.

Selva è il punto di riferimento e il suo dialogo con Danilo Rinaldi porta spesso alla conclusione in porta, come al quarto d’ora quando l’esperto attaccante di testa non inquadra lo specchio. Il Domagnano, invece, si affida a Chiarabini, sempre a segno nelle precedenti tre partite, e, per corner e punizioni, a Porchia; ed è proprio su una palla inattiva che il difensore centrale comincia la sua sfida personale con Montanari, costringendolo ad allungarsi per mandare in angolo. I giallorossi rimangono in avanti e concedono un contropiede che si rivela fatale, perché Forcellini scatta sulla destra, mette in mezzo dove Cavalli, tutto solo, batte Muraccini appoggiando sul secondo palo. La Fiorita si conferma squadra cinica, visto che con il vantaggio rinuncia a spingersi in avanti con una certa frequenza, mentre il Domagnano con il passare dei minuti prende coraggio e va sempre più vicino al pareggio. Porchia ci prova ancora su punizione, ma Montanari ha ancora la meglio, poi Ceci, con un perfetto intervento, devia la conclusione ravvicinata di Chiarabini, salvando il risultato. Ci sono anche due episodi dubbi in area gialloblù: sull’angolo battuto da Porchia, c’è un rimpallo tra Chiarabini e Montanari ad un passo dalla linea, Ascari fischia la punizione per la Fiorita per un presunto tocco di mano dell’attaccante. L’altro riguarda un gol annullato a Dolcini, perché sul traversone la palla aveva superato la linea di fondo, anche se i dubbi rimangono.

Nella ripresa il bel Domagnano visto nel primo tempo si vede solo in parte; Montanari si aggiudica la sfida con Porchia con un colpo di reni che salva ancora la sua porta e Chiarabini ma soprattutto Ceccaroli cercano senza trovare il tiro vincente. Dall’altra parte anche Selva, che perde l’attimo giusto, fallisce un’ottima possibilità per chiudere l’incontro, ma si riscatta recuperando un pallone sulla trequarti e fornando un assist d’oro a Casadei, ed è solo grazie ad uno strepitoso intervento di Muraccini se il punteggio rimane sull’1-0. Alla fine quindi regge la rete di Cavalli: per la squadra di Manca un risultato molto importante, per quella di Protti la dimostrazione che serve più cattiveria.

 

Articolo dallo ” Lo Sportivo”  – Giacomo Santi