3° GIORNATA CAMPIONATO SAMMARINESE – LE ASSENZE NON DEVONO ESSERE DELLE SCUSE, BRUTTA SCONFITTA DOPO UN BUON AVVIO DI PARTITA: FIORENTINO 2 FIORITA 1

LA FIORITA (4-4-2):

Montanari6; Ceci6, Mazzoli5,5, Bollini5,5, Petras6; Cavalli6,5, Cangini5,5, Toccaceli5 (1’st Selva5,5), Casadei6; Rinaldi5, Guidi5.

A disp.: Vagnetti, Neri, Calzolari, Righi, Mottola, Forcellini

All.: Manca

FIORENTINO (5-4-1):

Lelli5; Baizan6 (31’st Carlini sv), Pratelli7, Genghini5,5, Zonzini6, Lipen6 (17’st Paoletti6); Jaupi6,5, Palanghi5,5, Zenunay6,5 (24’st Bartoli sv), Lazzarini6; Andruccioli5.

A disp.:Berardi, Ceccoli, Zanotti, Iencinella

All.: Zonzini

Ammoniti: Lelli

Marcatori: 18’ Cavalli(LF), 26’Zenunay(FT), 39’ Pratelli(FT)

Arbitro: Barbeno5

MONTECCHIO – Nonostante i numerosi infortuni, specie nelle file de La Fiorita, le due squadre hanno comunque offerto un bello spettacolo e la partita non ha mai calato di intensità, segnale che entrambe le formazioni sono scese in campo per i tre punti. Nella prima frazione, dopo circa un quarto d’ora marchiato Fiorentino, arriva, con sorpresa di tutti i numerosi spettatori presenti, il vantaggio de La Fiorita con un bel diagonale dalla destra di Cavalli che trafigge Lelli in uscita. Il vantaggio degli uomini di Manca dura solo otto minuti, infatti il Fiorentino pareggia i conti al 26’ con Zenunay che, lasciato completamente solo dalla difesa avversaria, ha tutto il tempo per coordinarsi e mirare esattamente sotto l’incrocio dei pali dove Montanari non può veramente nulla. La formazione di Ermanno Zonzini guadagna coraggio, e capitalizza nuovamente al 39’: cross dalla destra di Baizan e colpo di testa di Pratelli la cui precisione è degna del miglior Giotto: il pallone finisce infatti in rete con una traiettoria fantasiosa che lascia tutti sorpresi. La timida reazione de La Fiorita è affidata ad una timida conclusione dalla distanza di Rinaldi, al termine della prima frazione, molto lontano dall’impensierire Lelli. Nella ripresa al sesto minuto Casadei riceve un ottimo pallone su respinta della difesa avversaria, ma il giocatore di Manca nonostante tutto il tempo a disposizione per concludere al meglio delude le aspettative. Al 19’ Casadei prova a servire Selva in area che non riesce però a trovare il tempo giusto per il suo intervento e l’azione sfuma. Al 20’ è sempre la squadra di Montegiardino a condurre i giochi, Petras serve al centro Rinaldi che in tuffo colpisce di testa ma trova l’opposizione di un superlativo Lelli. Al 25’ sempre la squadra di Manca che monopolizza la seconda frazione: cross al centro si Selva, Guidi colpisce ma il pallone dà solo l’illusione del goal. Gli uomini in tenuta bianca cercano disperatamente il pareggio nuovamente al 36’ ma la bella combinazione Casadei – Petras non concretizza il fatidico ultimo passaggio. Sette minuti più tardi ci prova Selva dalla distanza, ma Lelli fa buona guardia e devia in angolo. Il forcing della squadra di Montegiardino è instancabile ed al 44’ Lelli è ancora una volta costretto agli straordinari sul tiro alla distanza di Mazzola. Stanco di rifugiarsi nel proprio angolo, il Fiorentino tenta di porre fine alla propria agonia calcistica prima al 45’ con una bella conclusione dalla sinistra di Andruccioli e poi un minuto più tardi con un altro bel tiro, questa volta di Jaupi, ma senza incidere sul risultato. Dopo tre minuti di recupero, l’inglese Barbeno pone fine alle ostilità.

Articolo dallo “Lo Sportivo” – Samuele Pelliccioni