16° Giornata Campionato Sammarinese – La squadra di Dogana risulta indigesta ai giallo -blu, seconda sconfitta del campionato JUVENES/DOGANA 3 FIORITA 1

FIORITA (4-3-3) Montanari 6; Scarponi 5 (dal 18’st Bollini 5.5), Bugli 5, Anselmi 5, Mazzola 5; Mottola 5.5 (dal 25’st Forcellini s.v.), Confalone 5, Pensalfini 5, Ceci 5.5 (dal 22’st Cavalli Nicola s.v.); Selva 6.5, Gualtieri 6

A disp.: Giovagnoli, Rinaldi, Aliaj, Vagnetti

All.: Manca

JUVENES DOGANA (4-4-2) Manzaroli 6.5; Ceramicola 6.5, Merlini 6.5, Villa 6, Cavalli T. 6.5 (dal 43’st Dominici s.v.); Canini 6.5, Bagli 7, Fattori 6.5, Santini 5.5 (dal 1’st Zafferani 6.5); Cannini 7, Mariotti 6.5 (dal 18’ Pelliccioni 6)

A disp.: Gobbi, Casadei, Zonzini, Cavalli Nicolas

All.: Costantini

Arbitro: Barbeno 6

Marcatori: 8’ Gualtieri, 21’ e 25’ Cannini, 14’st Mariotti

Ammoniti: Bagli, Canini, Mazzola, Bollini, Gualtieri

MONTECCHIO – A volte l’intraprendenza e l’entusiasmo dei giovani fa brutti scherzi anche a chi invece ha dalla sua esperienza da vendere.

Questa volta lo scherzetto lo fanno i giovani di Costantini alla Fiorita che colgono un ottima vittoria e soprattutto un’ottima prestazione.

Parte fortissimo la Fiorita che all’8’ si porta subito in vantaggio con Selva che serve ottimamente Gualtieri che non ha difficoltà a battere inesorabilmente Manzaroli.

La squadra di Manca ha un inizio folgorante ma dopo i primi quindici minuti si spegne lasciando spazio alla compagine di Dogana.

Infatti al 21’ gli uomini di Costantini raggiungono il pareggio: cross dalla sinistra di Cavalli Thomas, la retroguardia di Montegiardino è immobile e Cannini tutto solo appoggia da due passi di testa il gol dell’uno a uno.

Qualche istante dopo ancora il duo Cavalli-Cannini ci prova ma questa volta l’ex attaccante del Tre Fiori non è fortunato nella conclusione con la sfera che esce di poco.

Ma al 25’ la Juvenes Dogana passa in vantaggio ancora con il bomber Cannini che sfrutta un’altra ingenuità della difesa gialloblù e appoggia in rete sul secondo palo un cross rasoterra dalla destra della corrente Ceramicola.

La Fiorita prova a reagire con Mottola che sulla destra mette in mezzo un buon pallone teso ma Manzaroli smanaccia e salva i suoi da possibili rischi.

Nella ripresa ci si aspetta il forcing della compagine di Manca ed invece è ancora la Juvenes a farsi pericolosa al 5’ ancora con Cannini che sciupa una colossale occasione calciando fuori al volo da buonissima posizione, anche in questo caso da rivedere i movimenti difensivi della retroguardia di Montegiardino.

Al 12’ Confalone ci prova dal limite con un tiro potente, Manzaroli respinge il pallone con il cobra Gualtieri che non riesce ad approfittarne, infatti non agguanta il pallone e l’azione sfuma.

Dopo due minuti calcio d’angolo della Juvenes, spizzata di testa di Fattori, conclusione da fuori che viene deviata e proprio la deviazione agevola Mariotti che non ha nessuna difficoltà a battere l’incolpevole Montanari.

Fortunato in questo caso l’ex attaccante del San Giovanni ma anche bravo ed opportunista a farsi trovare al posto giusto nel momento giusto.

La Fiorita non riesce a reagire come dovrebbe nonostante la girandola di cambi e la pressione mostrata nel finale di gara. Da rilevare solo una buona occasione creata ancora dal solito Selva che serve splendidamente uno smarcato Gualtieri che di sinistro calcia a colpo sicuro ma di piede Manzaroli non si fa soprendere.

Tre punti fondamentali per la Juvenes, che si riprendono alla grande dopo la battuta d’arresto con il Fiorentino: ora c’è bisogno di continuità perché dalla prossima partita in poi sarà sempre una finale per gli uomini allenati da Fabrizio Costantini.

La Fiorita dal canto suo non riesce ad esprimersi al meglio, difesa da rivedere e centrocampo avaro di idee, ma la squadra di Manca ha organico e qualità per rifarsi alla grande nelle prossime giornate.

Articola dello “Lo Sportivo” – Matteo Ciacci